DELEGAZIONE POLACCA OSPITE DEL CONSIGLIO COMUNALE DI CORI

scambio-di-doniUltimo Consiglio comunale di Cori prima della pausa estiva all’insegna dell’ospitalità e della pace.
In piena assise, infatti, hanno fatto ingresso nell’aula consiliare corese la Delegazione di ragazzi provenienti da Oswiecim (Polonia), accompagnati dal Sindaco della cittadina dove si trova il campo di concentramento di Auschwitz, dal Consigliere provinciale Mauro Carturan e dall’ex Sindaco di Cori Pietro Vitelli.
Non una semplice vacanza per i 32 bambini polacchi, dai 6 ai 16 anni e relativi accompagnatori, ma un gesto di pura solidarietà: si tratta, infatti, dei ragazzi del Children’s Village Janus Korczak di Oswiecim, una struttura educativa per bambini orfani o con disagi, finalizzata all’educazione scolastica e alla formazione lavorativa.
Dal 17 luglio sono ospiti della residenza universitaria di Cisterna, grazie ad un finanziamento della Comunità europea, e ieri la graditissima visita a Cori dove hanno avuto modo di ammirare le bellezze della città, prima di fare ingresso nel Palazzo comunale, per poi visitare il Museo della Città e del Territorio prima di cenare con gli amministratori.
Cori, infatti, è uno di quei paesi lepini i cui amministratori hanno intrapreso il Viaggio della Memoria anche lo scorso gennaio per ricordare la liberazione del campo di sterminio e per commemorare tutti i defunti e le vittime delle atrocità della guerra, insieme alle classi terze delle scuole medie locali.
«Un viaggio della memoria, tra gli orrori generati dall’odio umano, capace di avvicinare le persone alla cultura della pace basata sul rispetto del prossimo, sul dialogo e sulla tolleranza», ha ricordato il Sindaco Conti durante la stretta di mano in segno di pace e di riconciliazione, «un’esperienza unica affinché si tragga una lezione dal passato e la si utilizzi per costruire un futuro migliore, per noi e per le generazioni future».
Consolidato, dunque, il rapporto di collaborazione che la nostra Amministrazione ha instaurato con Oswiecim – Città della Pace, e che ci ha visto contribuire finanziariamente per l’edificazione del Tumulo della Pace e della Riconciliazione: da qui l’impegno degli amministratori coresi ad inviare a breve anche la nostra Pietra Commemorativa che verrà esposta nel monumento eretto alla memoria delle vittime del genocidio nella cittadina polacca.

Comments are closed.

H24@SocialStream