TERRACINA: SETTE ARRESTI PER USURA

soldiSono state arrestate sette persone a Terracina dai carabinieri del Nucleo investigativo di Roma per un giro di usura di circa 15 milioni di euro iniziata dopo la denuncia di un’imporenditore ad uno sportello antiusura della Capitale nel 2009. Nei confronti degli indagati e’ stata emessa l’ordinanza di custodia cautelare in carcere. L’indagine ha permesso di rilevare il fenomeno usurario nell’area agropontina e di documentare l’illecita attivita’ di alcuni imprenditori di Terracina (proprietari di negozi di arredamento, abbigliamento e ceramiche della zona), alcuni dei quali con precedenti per reati contro patrimonio. Secondo quanto accertato gli usurai,  non sarebbero collegati tra di loro e tutt’ora sarebbero in atto perquisizioni all’interno delle abitazioni di altri 8 indagati.

Tra gli arrestati ci sarebbe anche uno dei titolari di un centro diagnostico di Terracina accreditato dalla Regione, l’uomo, secondo quanto accertato dai carabinieri, sarebbe uno degli usurai a cui si era rivolto un imprenditore edile e titolare di un albergo di lusso, in difficoltà economica, per ottenere dei prestiti. 15 milioni di euro in 15 anni sarebbero quelli che la vittima avrebbe pagato per un debito iniziale di 50 milioni di lire,  secondo gli investigatori gli interessi  oscillavano tra il 4 e il 7% mensile.

Comments are closed.

H24@SocialStream