IL SINDACO RITIRA LE DELEGHE AGLI ASSESSORI FAVALE E CARROZZA E QUELLA DI VICE SINDACO A ROSINA

cisterna_di_latina-stemmaIl Consiglio comunale svolto lo scorso 25 giugno ha, di fatto, aperto una stagione di crisi politica in seno maggioranza di governo. Come aveva annunciato in assise, il Sindaco Antonello Merolla oggi ha ritirato la delega all’assessore all’Urbanistica Enzo Favale a seguito delle sue dichiarazioni in Consiglio comunale sulla mancata conoscenza del punto riguardante il programma integrato sui cantieri nel centro urbano e per questo ne chiedeva il ritiro. Oltre che a Favale, il Primo Cittadino ha revocato l’incarico anche all’assessore alle Politiche Sociali, Fabio Carrozza, e la delega di Vice Sindaco a Massimo Rosina.
«Come detto in Consiglio Comunale – afferma Merolla – le dichiarazioni di Favale equivalgono alle sue dimissioni dall’incarico. Non è più accettabile amministrare un paese con il “ricatto” delle assenze in Consiglio comunale o con l’ostruzione su questioni di grande rilevanza per la nostra città come le note “buche”. Quanto sostenuto da Favale su una mancata conoscenza del punto in discussione non è accettabile. Più volte la stampa ha fatto riferimento agli incontri che si sono susseguiti precedentemente al Consiglio sulla proposta di avvio di una possibile soluzione per la ripresa dei lavori nei cantieri. Incontri che hanno anche aperto un confronto con opinioni contrastanti e ciò dimostra che il dibattito sul punto c’è stato. La revoca dell’incarico, dunque, è una questione politica che pertanto comporta anche la revoca all’assessore Carrozza espressione dello stesso gruppo di Favale. A Massimo Rosina, invece, ho ritirato unicamente la delega di Vice Sindaco in quanto ho nei suoi confronti ed in quelli di Gildo Di Candilo un impegno morale essendo stati gli unici ad aver dato la massima disponibilità dimettendosi dal Consiglio comunale per assumere l’incarico di Assessore».
«Quando Favale sostiene di non essere stato adeguatamente coinvolto sulla questione delle “buche”, lo invito a fare un po’ di autocritica e a domandarsi cosa ha fatto per la città come assessore all’urbanistica, quali problemi ha risolto, quali iniziative e contatti ha preso per lo sviluppo della città».
«Sono rammaricato – prosegue Merolla – da quanto sta accadendo perché sto incontrando solo problemi nel portare avanti l’amministrazione del paese, questo non intacca minimamente l’impegno preso con i miei elettori e con tutta la città. Continuerò anche con tutte le difficoltà a portare avanti il mio mandato ed il programma elettorale sottoscritto. In virtù di questo, faccio appello a tutta la maggioranza che ha condiviso e condivide con me questo impegno, di mettere da parte delusioni e dissapori; di prendere a volte decisioni anche contro i propri riferimenti politici affinché si possa mettere in campo tutta l’energia e la voglia individuale di fare. Nei prossimi giorni, a seguito della mia decisione di ritirare le deleghe si aprirà sicuramente un dibattito politico serrato. Invito pertanto tutte le forze politiche di maggioranza, anche se in questo momento i rapporti sono tesi, di cercare con la massima serenità quel punto d’incontro tra le parti che ci permetta, finalmente, di essere coesi ed uniti per i prossimi quattro anni di amministrazione».

Comments are closed.

H24@SocialStream