FONDI: UNA DENUNCIA PER FRODE TELEMATICA

Massimo MAZIO, Dirigente del Commissariato di Fondi

Massimo MAZIO, Dirigente del Commissariato di Fondi

Nell’ambito dell’attività di polizia giudiziaria, il personale del Commissariato P.S. di Fondi diretto dal dottor Massimo MAZIO, nelle scorse giornate ha proceduto all’ identificazione ed alla denuncia in stato di libertà di una donna C. A. di 43 anni, campana, domiciliata a Fondi, probabile autrice di ricettazione di denaro proveniente da una frode informatica avvenuta a Genova .
Infatti, a seguito della segnalazione da parte degli uffici di polizia di Genova sono state svolte mirate indagini per l’identificazione degli autori, che  avevano inviato una e-mail fittizia in cui si indicava un premio da ricevere a patto di indicare il numero di cellulare.
Una persona che ingenuamente rispondeva alla mail, ha attivato suo malgrado, un programma che  usurpando i dati di accesso on line al conto, probabilmente password già salvate dalla vittima sul pc in uso,  così facendo sottraeva dal conto corrente  25.000 euro che venivano riversati sul conto della donna con  bonifico.

Inoltre, con l’intento di ripulire il danaro proveniente dall’operazione fraudolenta, la donna ha cercato di prelevare, presso una Banca di Fondi, un po’ per volta i soldi accreditati sul suo conto per far sparire le tracce chiedendo anche l’emissione di due assegni circolari.

L’interessato accortosi dell’ammanco e della truffa telematica, ha sporto subito querela all’Autorità Giudiziaria competente riuscendo a far bloccare dal direttore della sua Banca i due effetti da 5.000 euro richiesti dalla donna, che non andavano a buon fine.

Per tali fatti, la donna è stata deferita alla Procura della Repubblica per il riciclaggio del danaro e quant’altro il P.M. procedente ravviserà dagli atti.
Ulteriori indagini sono tuttora in corso per accertare l’entità del giro di affari e truffe poste in essere on line con il probabile coinvolgimento di altre persone.

Comments are closed.

H24@SocialStream