CLAUDIA GERINI MADRINA DEL CIRCEO FILM FESTIVAL

claudia-geriniE’ Claudia Gerini la madrina della prima edizione del Circeo Film Festival, che si terrà dal 7 al 9 luglio nella cornice del cinema “Anna Magnani”.  Durante le tre serate, insieme a un cartellone di film italiani di successo, saranno proiettati e premiati i 9 cortometraggi e i 3 documentari arrivati, dopo un’attenta selezione degli organizzatori, in finale.
La rassegna, spiega l’attrice romana che è anche direttore artistico del Festival insieme ad Alessia Barela, è “un omaggio al racconto per immagini, un modo per promuovere i ‘piccoli film’ e le opere prime, un’occasione per valorizzare una terra ricca di fascino e magia. Il Circeo è sempre frequentato da tanti personaggi del cinema: penso ad Anna Magnani che aveva una bellissima villa a Punta Rossa, o anche al grande Alberto Lupo. Da queste parti mancava un Festival estivo dedicato al cinema, da subito ci è sembrata un’idea entusiasmante. E poi è un posto magico, con il profilo della Maga Circe e tutta la mitologia che ci gira attorno”.
Il Festival, organizzato dall’Associazione culturale Nutri.menti e dintorni, Pro Loco di  San Felice Circeo, Associazione Commercianti, Cooperativa Balneari del Circeo con il patrocinio del Comune e dell’Assessorato al Turismo della Regione Lazio, punta a promuovere nuove energie del giovane cinema italiano, sostenendo nuove produzioni e progetti cinematografici e audiovisivi indipendenti.
A premiare i 12 finalisti sarà una giuria composta da personaggi noti del mondo del cinema e dello spettacolo tra cui Michela Andreozzi, attrice e autrice televisiva; Alessandro Bonifazi, produttore; Elisabetta Bruscolini, Direttrice del Centro Sperimentale di Cinematografia; Anita Caprioli, attrice; Maria Sole Tognazzi, regista, Valentina Cervi, attrice. La serata di gala del 9 luglio sarà presentata dalla stessa Gerini e da Rolando Ravello.
“Siamo convinti che questo Festival sia un passo importante nel nostro settore” racconta Alessia Barela. “La strada del giovane cinema italiano è faticosa e i corti e i documentari non hanno visibilità. Sentivamo tutti l’esigenza di dare il nostro contributo, quindi abbiamo unito capacità, forze ed energie e abbiamo creato questo evento”.

Comments are closed.

H24@SocialStream