***video***GAETA: CONVEGNO SULL’EDUCAZIONE “MIO FIGLIO NON LO FA'”


Si ringrazia Andrea Brengola e Salvatore Del Gaudio per la gentile collaborazione
manifesto_figlio“Mio figlio non lo fa” è il tema del convegno sull’educazione che si è tenuto oggi sabato 8 maggio, ore 10:30, presso l’Hotel Serapo di Gaeta dove è stata puntata l’attenzione sui giovanissimi e sui pericoli sottovalutati. Le premesse sono buone perché possiamo contare su due importanti successi registrati, uno, lo scorso anno sul tema “Bambini in carriera e giovani annoiati” e l’altro su un altro su “Educare stanca… ma proviamoci” che nel 2008 ci ha consentito di spaziare sull’educazione giovanile in generale e sul bullismo.

Come in passato il III convegno sull’educazione ha visto la partecipazione di studenti, genitori, rappresentanti delle forze dell’ordine, medici, psicologi ed educatori del mondo laico e religioso.

L’argomento che è stato trattato è quello gravissimo dell’alcolismo giovanile, che è divenuto una vera e propria piaga sociale a livello nazionale e che purtroppo sta dilagando anche a livello locale. Sono stati affrontati temi quali “L’uso e l’abuso di alcool nel diritto”, “Le domande per acquisire la consapevolezza del proprio ruolo genitoriale”, cosa comporta la “Febbre del Sabato sera” dal punto di vista medico ed altri interessanti argomenti. Inoltre, la testimonianza diretta di alcuni studenti della nostra città ha permesso agli adulti di avvicinarsi a comprendere quegli atteggiamenti giovanili che spesso sfuggono per mancanza di dialogo e di tempo dedicato ai nostri ragazzi.

Sembra un’ovvietà, ma non lo è. Spesso noi genitori vogliamo che i nostri figli siano quello che vogliamo noi; non gli diamo il permesso di essere quello che sono, anche diversi da noi. Questo non significa che dobbiamo esentarci da ogni impegno educativo. Tutt’altro. Si tratta di valorizzare il senso di sacrificio. Bisogna saper chiedere ai figli dei sacrifici. Questo serve a prepararli alla vita. Spesso i nostri figli, specie gli adolescenti ci dicono: «Tutti lo fanno… lo devo fare anch’io!». Non è un atteggiamento ed un ragionamento giusto. Se noi assecondiamo i nostri figli a questa mentalità, li educheremo a pensare che chi si comporta in base a quello che veramente è (originale anche nelle scelte) sarà emarginato. Tutti non devono fare le stesse cose. Educhiamo i nostri figli a pensare che siamo tutti diversi perché unici.

La grande soddisfazione che proviamo, quando individuiamo ed invitiamo i relatori a questi nostri convegni, è quella di recepire una grande collaborazione da parte di tutte le persone contattate al di là dell’estrazione politica. Essendo il nostro un gruppo comunque legato ad un partito specifico, l’adesione di persone collocate politicamente in altre aree fa capire come di fronte ai problemi della città la collaborazione ed il confronto danno un segnale di quanto bene si possa lavorare insieme.

Il Convegno, come da tradizione, è stato organizzato in modo da poter essere fruibile da tutte le diverse componenti sociali: dalle famiglie ai giovani, e dai nonni spesso sostituti dei genitori troppo impegnati.

Fulvia Frallicciardi — Coordinatrice del Pdl Donna di Gaeta

Comments are closed.