PESCA ILLEGALE : SANZIONE E SEQUESTRO

guardiacostieraE’ scattata alle prime luci dell’alba del 13 maggio, una operazione di polizia marittima mirata alla verifica delle numerose segnalazioni inerenti la pesca a strascico sottocosta che pervengono abitualmente alla Sala Operativa della Capitaneria di porto di Gaeta.

Il personale militare della Guardia Costiera, difatti, a bordo della M/V CP 2112, ha proceduto a controllare diversi pescherecci intenti in attività di pesca, riscontrando nello specchio acqueo prospiciente Monte d’Argento del Comune di Minturno, un illecito amministrativo per la violazione della distanza minima dalla costa nell’effettuazione dell’attività pesca a strascico, ovvero al di sotto della soglia delle tre miglia dalla costa quali richieste dalla normativa cogente.

Unitamente alla contestazione del verbale ed alla irrogazione della sanzione pecuniaria prevista, per un ammontare complessivo di € 2.000, al capobarca della unità da pesca – iscritta nei registri dell’Ufficio locale marittimo di Formia – è stata infine sequestrata la rete da pesca illegalmente utilizzata, per un totale di circa 20 metri.

Comments are closed.

H24@SocialStream