OPERATORI PORTUALI, RAIMONDI APPOGGIA LA RICHIESTA PER LO SCAVO DEL FONDALE

gaetaIl Sindaco Raimondi appoggia pienamente la richiesta degli operatori portuali di aumentare la profondità del fondale del porto commerciale a 12-13 metri.

“Sono assolutamente d’accordo con la richiesta dei lavoratori per l’adeguamento tecnico e mi farò loro portavoce presso il Presidente Ciani e il Segretario Guacci ai quali avevo già accennato questa possibilità trovando in loro grande disponibilità. Le navi di maggiori dimensioni possono arrivare grazie ad un escavo più profondo che può garantire maggiori opportunità di lavoro agli operatori – dichiara il Sindaco Raimondi – Come Sindaco mi sono sempre schierato dalla parte della tutela del lavoro e mi impegno a sollecitare l’Autorità Portuale affinché si proceda senza indugi verso questa direzione”.

“Con i fondali più profondi si apre una prospettiva di mercato molto ampia perché si permette l’attracco di diversi tipi di navi: per questo motivo è opportuno pensare già da oggi a come soddisfare la futura domanda commerciale – aggiunge l’Assessore alla Portualità, Cosmo Di Perna – Si è d’accordo con la richiesta degli operatori portuali di implementare le infrastrutture in modo che siano in linea con le loro esigenze attuali e per quelle del futuro garantendo una maggiore e più ampia flessibilità. Quando si effettuano interventi di importo rilevante per la realizzazione di infrastrutture previste da tempo e finalmente si possono concretizzare, grazie ad un impegno interistituzionale, è quanto mai opportuno e di buon senso garantire una funzionalità delle stesse che vada incontro ad una programmazione economico-imprenditoriale e risponda alle esigenze degli operatori, per i quali si aprono ulteriori segmenti di mercato, e della città che avrà infrastrutture proiettate verso una dimensione temporale più ampia garantendo, tra l’altro, maggiore flessibilità all’infrastruttura”.

Comments are closed.

H24@SocialStream