FEDERALISMO DEMANIALE, LA SODDISFAZIONE DI RAIMONDI E CIANO

gaetaLa Commissione Bicamerale ha dato il primo parere favorevole al decreto sul federalismo demaniale che consentirà, nei tempi e nei modi dovuti, il trasferimento dei beni dello Stato agli enti locali.

“È un provvedimento che la città di Gaeta aspettava da anni per poter finalmente disporre dei tanti beni demaniali che, oltre all’incuria, non hanno prodotto altro per il bene pubblico. Ora si potrà pensare ad uno sviluppo pieno e completo della città che ritornerà in possesso del suo territorio e degli edifici storici per destinarli a funzioni in linea con la ripresa economica – dichiara il Sindaco Raimondi – Aspettiamo con fiducia che il Ministero della Difesa indichi al Governo quali beni non sono più di carattere strategico abbastanza sicuri che tra questi rientri la caserma Sant’Angelo Alta. Questo immobile, attualmente, è in buone condizioni e speriamo che le decisioni in merito vengano prese prime che la struttura si degradi e necessiti di costosi interventi di ristrutturazione”.

“Il Comune di Gaeta è stato il primo nel Lazio presentare un Puv completo ed articolato nel quale è indicata la destinazione d’uso di ogni immobile demaniale. Il recupero di questi beni è un punto importante dell’azione di Governo della città e lo si è portato avanti con costanza anche con azioni poco visibili – prosegue il Sindaco – Altro punto importante del federalismo demaniale riguarda la destinazione dei proventi derivanti dall’eventuale vendita: il 25 percento sarà destinato a coprire il deficit nazionale, mentre la restante parte servirà per appianare i debiti degli enti locali. Nel caso non ci fosse una situazione debitoria dell’ente locale, la somma incassata dalla vendita sarà iscritta al capitolo degli investimenti. Quindi, abbiamo la possibilità non solo di fare cassa ma anche di migliorare l’arredo urbano, le scuole e tutti i servizi che i cittadini chiedono al Comune”.

“Ringrazio l’Onorevole Giacomo Chiappori (Lega Nord) per l’interesse dimostrato durante tutto l’iter di questa legge. È la dimostrazione che sulle grandi questioni, e il demanio è una di queste, non possono e non devono esserci divisioni: si tratta di un problema che interessa tutta Italia ed è stato un piacere collaborare con lui – aggiunge l’Assessore al Demanio, Antonio Ciano – Infine, un ringraziamento anche all’Onorevole Gianfranco Conte, Presidente della Commissione Finanze”.

Comments are closed.

H24@SocialStream