DAL 19 MAGGIO 2010 CAMBIANO LE REGOLE SUI PASSAPORTI

passaportoA partire dal19 maggio 2010, l’Ufficio Passaporti della Questura di Latina rilascerà il passaporto ai cittadini che hanno compiuto i 12 anni di età previa acquisizione delle impronte digitali. A tal fine verranno utilizzati dei libretti in un unico formato di 48 pagine, con microchip di capacità superiore per consentire la memorizzazione delle impronte.
La Questura non acquisirà le impronte digitali ai minori degli anni 12, ai quali, pertanto, il passaporto continuerà ad essere rilasciato con le consuete modalità.
Con la nuova procedura solo la Questura e i Commissariati saranno abilitati alla rilevazione delle impronte, per la cui effettuazione (prevista contestualmente alla materiale ricezione dell’istanza) sarà indispensabile la presenza fisica dell’interessato.
E’ opportuno, quindi, che ciascun richiedente presenti personalmente la propria richiesta di passaporto
Infatti, le domande eventualmente presentate con modalità diverse – ad esempio, dai Comuni, Carabinieri e/o altri Enti, da una persona espressamente delegata ovvero avvalendosi dell’apposito servizio a pagamento di Poste Italiane S.p.a. – non favoriranno la semplificazione e lo snellimento delle procedure e degli obblighi relativi all’acquisizione delle impronte digitali, ma ne determineranno il rinvio a data futura. Così facendo, di fatto, aumenteranno i tempi complessivi di rilascio dei passaporti e i disagi all’utenza.
Il passaggio al sistema del rilevamento delle impronte digitali richiederà l’adeguamento tecnologico ed informatico delle postazioni di tutti gli sportelli abilitati con il probabile blocco degli attuali applicativi, preannunciato per martedì 18 maggio.
Ciò premesso, anche ai fini di una puntuale informazione, la Questura comunica quanto segue:

1.le domande di rilascio del passaporto da parte di cittadini con più di 12 anni di età, per cui è prevista l’acquisizione delle impronte digitali, vanno preferibilmente presentate dal richiedente direttamente ai sottoindicati sportelli e secondo la corrispondente suddivisione territoriale:

QUESTURA DI LATINA per i Comuni di Latina, Sabaudia, Norma, Sezze, Bassiano, Pontinia, Maenza e Sermoneta;

COMMISSARIATO DI CISTERNA per i Comuni di Cisterna, Aprilia, Cori, Roccamassima;

COMMISSARIATO DI FONDI per i Comuni di Fondi, Lenola, Monte San Biagio, Itri e Campodimele;

COMMISSARIATO FORMIA per i Comuni di Formia, SS.Cosma e e e Damiano, Minturno, Castelforte, Spigno Saturnia, Ponza, Ventotene;

COMMISSARIATO DI GAETA per i Comuni di Gaeta e Sperlonga;

COMMISSARIATO DI TERRACINA per i Comuni di Terracina, S.Felice Circeo, Sonnino, Priverno, Prossedi, Roccagorga e Roccasecca dei Volsci.

2.fermo restando quanto indicato al punto precedente, le istanze per il passaporto con impronte digitali potranno essere ugualmente compilate e formalizzate presso Comuni, Carabinieri e/o altri Enti;

3.permane la competenza degli stessi Comuni, Carabinieri e/o altri Enti per la consegna agli interessati dei passaporti con le impronte digitali;

4.rimangono invariate sia le competenze delle suddette Autorità per l’accettazione delle istanze e la consegna dei relativi passaporti dei minori degli anni 12 (senza le impronte digitali) sia le modalità per il rilascio del documento;

5.tutte le domande accettate agli sportelli di Questura, Commissariati, Comuni, Carabinieri e/o altri Enti in data antecedente al 19 maggio p.v. verranno acquisite e lavorate in questa Sede con la nuova procedura senza la fase di acquisizione delle impronte;

6.le presenti modalità non riguardano il rilascio dei certificati di espatrio ai minori degli anni 15 (cd lasciapassare), le cui disposizioni restano inalterate.

Per informazioni i richiedenti possono contattare l’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Questura di Latina al seguente numero telefonico 0773659626, oppure visitando il sito internet www.poliziadistato.it per ulteriori notizie e aggiornamenti.

Comments are closed.