AI DOMICILIARI DURANTE LA SETTIMANA, SPACCIATORE IL WEEK END

carabinieri1I carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato due fratelli per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il più piccolo dei due fratelli, condannato a scontare gli arresti domiciliari dal lunedì al venerdì presso una comunità di recupero per tossicodipendenti della provincia di Latina, prima di rientrare nella Capitale si riforniva di cocaina e hashish, per poi spacciarle nel weekend con l’aiuto del fratello. L’attività, seguita per giorni dai militari, avveniva il più delle volte proprio nella casa degli arrestati. I carabinieri, durante uno dei controlli circa la presenza dell’uomo nell’abitazione, hanno fatto scattare la perquisizione durante la quale sono stati sequestrati bilancini di precisione, materiale per il taglio e per il confezionamento delle singole dosi, ma i due fratelli hanno dichiarato insistentemente di non possedere droghe. Non convinti di ciò, i Carabinieri hanno scoperto una cassaforte a muro, le cui chiavi, secondo quanto riferito dai due fratelli, erano state smarrite qualche tempo fa. Dopo averla forzata, i militari hanno rinvenuto al suo interno 100 grammi di cocaina, 50 grammi di hashish e 3.000 euro in contanti, ritenuti probabilmente il provento dell’attività di spaccio.

Comments are closed.