RESA DEI CONTI FRA GIOVANI CON PUGNI E SPRANGHE DI FERRO, SETTE ARRESTI

squadra-volanteIl Personale della Squadra Volante, durante i servizi di controllo del territorio predisposti dal Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale Commissario Capo Dott.ssa Lucia Dipierro e coordinati dal Sostituto Commissario Dr. Francesco Fiacco, nella tarda serata di ieri, grazie alle segnalazioni dei cittadini che hanno chiamato il 113,  è intervenuta a Largo Moranti dove era in corso una rissa animata fra sette contendenti, tutti armati di bastoni e spranghe di ferro.
Nonostante la disparità numerica, gli operatori sono riusciti comunque a sedare la rissa e ad arrestare tutti i partecipanti, che facevano parte di due fazioni, che si sono dati incontro per una resa dei conti, alla base dei quali sono in corso indagini di polizia giudiziaria.
Fra gli arrestati spicca il nome di un ventunenne di Latina noto alle Forze dell’Ordine, già da tempo alle prese con problemi di giustizia, motivo per il quale, nel luglio del 2008, era stato destinatario della misura di Prevenzione dell’Avviso Orale del Questore di Latina Nicolò D’Angelo.
L’età degli arrestati va dai venti ai quarantasei anni.
I contendenti hanno riportato contusioni e ferite, ma solo tre di loro si sono sottoposti  alle cure dei sanitari, ricevendo prognosi dai sette ai dieci giorni.
Vigendone i presupposti, anche in virtù del rinvenimento degli strumenti utilizzati dai soggetti per la reciproca aggressione, che  sono stati sottoposti a sequestro penale, gli agenti di polizia hanno proceduto  all’arresto dei contendenti, per il reato di rissa aggravata e per porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere, tavole di legno, spranghe di ferro, trecce di rame.
Il processo è stato celebrato  con rito direttissimo, così come disposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica Dott.ssa S. Gentile.

Comments are closed.