ALTRI GUAI PER “PATATONE”, ACCUSATO PER RAPINA E TENTATA VIOLENZA PRIVATA

arresto-di-silvioI Carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Latina, si sono portati presso la Casa Circondariale di Latina dove  Constantino DI SILVIO, si trova aglia arresti,  notificandogli un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per rapina in concorso, tentata violenza privata ed inosservanza degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale.

L’ordinanza è stata emessa dalla dott.ssa Lucia AIELLI del Tribunale di Latina, che ha accolto la richiesta del p.m. dott.ssa Chiara RIVA la quale ha pienamente concordato con le risultanze investigative del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Latina.

I fatti risalgono al 10 marzo del 2009. Un cittadino romeno, mentre si trovava a far rientro a casa dopo una giornata di lavoro, nel centro del capoluogo pontino, è stato fermato dal “patatone” e da un suo complice, che dopo averlo immobilizzato lo hanno rapinato portandogli via anche i soldi che il ragazzo aveva nel portafogli.

Prima di allontanarsi,  DI SILVIO  ha minacciato la vittima,  dicendogli che se avesse raccontato quanto accaduto gli avrebbe sparato.casa-circondariale-latina

Il ragazzo dopo la rapina subita, piangendo si è portato presso i Carabinieri di Latina dove ha raccontato l’accaduto disperato per aver perso tutti i suoi risparmi.

Le indagini  sono state lunghe e laboriose, anche in considerazione dell’omertà e della poca collaborazione offerta dai testimoni, però alla fine hanno permesso di risalire ad uno degli autori della rapina e cioè a Costantino DI SILVIO.

Proseguono le indagini da parte dei Carabinieri per individuare il complice.

Comments are closed.