PRIMI CLAMOROSI SVILUPPI DELL’OPERAZIONE ARCOBALENO

arresto4L’esame dei documenti e della contabilità relativa alle società sequestrate nel blitz del 23 marzo hanno già fornito importanti riscontri agli investigatori  della Questura di Latina –Squadra Mobile e Commissariato P.S. di Formia  e del G.I.C.O.  della Guardia di Finanza di Roma – circa la disponibilità di ulteriori beni e società in capo al clan Mallardo.
Pertanto la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli ha immediatamente disposto il sequestro di due aziende, un’autovettura ed una scuderia, poiché riferibili alle famiglie DELL’AQUILA e MAISTO, per un valore complessivo di oltre 3 milioni di euro.

E’ stata oggetto di provvedimento cautelare la SOCIETÀ SPORTIVA CALCIO GIUGLIANO SRL, la cui compagine calcistica attualmente milita nel Girone A del Campionato Regionale di Eccellenza della Campania, la quale è risultata riconducibile a DELL’AQUILA Giuseppe, alias “Peppe o ciuccio”, esponente apicale del Clan camorristico dei MALLARDO, allo stato latitante, sottrattosi alla cattura nel corso dell’operazione del 23 marzo.

I sigilli sono stati apposti anche alla società di gestione di attività alberghiera e di ristorazione TRE EMME SRL, con sede in Giugliano in Campania (NA), ed alla SCUDERIA GRUPPO ORIZZONTE di MAISTO Carmine, anch’essa di Giugliano, proprietaria di cavalli da corsa impiegati in diverse competizioni ippiche, il cui titolare, MAISTO Carmine, è attualmente detenuto presso la Casa Circondariale di POGGIOREALE, in quanto destinatario del provvedimento di cattura eseguito nel corso della stessa operazione di polizia.

Sequestrati anche conti correnti bancari riferibili al gruppo MAISTO e un’autovettura AUDI A5 riferibile alla famiglia DELL’AQUILA.

***ARTICOLO CORRELATO***

Comments are closed.