L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI SAN FELICE CIRCEO CONDANNA DURAMENTE L’ATTO VANDALICO AI DANNI DI SCHIBONI

giuseppe-schiboniIl Sindaco Vincenzo Cerasoli e l’amministrazione comunale condannano duramente l’atto vandalico avvenuto ieri sera al Villaggio della Mercede ai danni del presidente del consiglio comunale di San Felice Circeo e assessore provinciale Giuseppe Schiboni.
Un gesto grave che poteva avere conseguenze ben più preoccupanti, perché l’atto incendiario contro l’auto di Schiboni si sarebbe potuto propagare anche ad altre macchine parcheggiate lì vicino. Soltanto grazie al pronto intervento di due ragazzi che hanno utilizzato i sistemi antincendio della struttura è stato possibile evitare il peggio.
Questo increscioso episodio è ancora più deprecabile perché è avvenuto in un momento fortemente democratico, ovvero durante un incontro elettorale per la presentazione del candidato al consiglio regionale del Pdl Claudio Fazzone, alla presenza del presidente della Provincia Armando Cusani che ha subito espresso solidarietà all’assessore provinciale.
“E’ un evento di basso profilo teppistico e soprattutto vigliacco che si è verificato in una circostanza così delicata della vita democratica come la campagna elettorale”, ha detto Giuseppe Schiboni. “Non mi intimidiranno, ma evidentemente questo è un segnale che stiamo lavorando bene sul territorio e per questo cercano di fermarci”.
Solidarietà a Schiboni per l’episodio accaduto è stata espressa anche dal coordinatore locale de “La Destra” Marco Fiorini e del consigliere di maggioranza Lino Mazzoni. “Siamo vicini al presidente del consiglio comunale. Da parte di tutta “La Destra” del Circeo c’è la ferma condanna di ogni atto di intimidazione e violenza rivolta nei confronti sia di semplici cittadini sia di chi rappresenta le istituzioni. L’odio e il rancore – concludono – non portano da nessuna parte”.

Comments are closed.