FALCO PELLEGRINO SALVATO DA UN PESCATORE

pellegrinoLa mattina del 27 febbraio 2010 nelle acque antistanti la falesia di Monte Orlando a Gaeta, il signor Spartaco Pampaloni, pescatore gaetano, dopo avere assistito ad una schermaglia in volo fra due falchi pellegrini è intervenuto in soccorso di uno dei due che, colpito dal rivale, è caduto in mare ferito e solo grazie all’intervento del pescatore, che lo ha tirato a bordo della sua imbarcazione, si è salvato dal successivo attacco di uno stormo di gabbiani lanciatisi in gruppo sull’animale che annaspava in mare.
Appena recuperato il falco il Pampaloni ha contattato i Guardiaparco dell’Ente Parco Regionale Riviera di Ulisse che hanno prontamente recuperato l’animale e, dopo le verifiche effettuate dal personale specializzato del Servizio Naturalistico dell’Ente Parco, lo hanno trasportato presso il Centro Recupero Fauna Selvatica del Corpo Forestale dello Stato di Fogliano per le cure necessarie.
Le ferite riportate dal rapace, fortunatamente non gravi, guariranno in poche settimane e, assicura il personale del Servizio Naturalistico dell’Ente Parco, non appena sarà nuovamente in grado di volare verrà liberato nel nostro territorio.
Entro breve sarà operativo nell’area protetta di Monte Orlando un Centro per il Recupero degli Animali Selvatici gestito dall’Ente Parco Regionale Riviera di Ulisse che si occuperà direttamente della fauna in difficoltà rinvenuta nel proprio ambito territoriale garantendo immediato e qualificato soccorso alla nostra fauna selvatica.

Comments are closed.