AMMINISTRATIVE REGIONALI: COLDIRETTI PRESENTA IL “DECALOGO” DELLA SUA VERTENZA SINDACALE

coldirettiSi è tenuta questa mattina all’interno  della Sala Riunioni “Maurizio Subiaco”, presso la sede della Coldiretti Provinciale, una conferenza stampa nel corso della quale è stato illustrato il documento “Decalogo Agricolo Laziale”, contenente le emergenze che la nuova Giunta Regionale, di qualunque colore politico essa sarà, dovrà affrontare per rilanciare il comparto agricolo regionale ed assicurargli un futuro duraturo.
Alla presenza di alcuni dirigenti territoriali, la Presidente Provinciale Daniela Santori, il Direttore Regionale Aldo Mattìa e il Direttore Provinciale Saverio Viola hanno illustrato il progetto per l’agricoltura regionale messo a punto dalla Coldiretti e presentato nelle settimane passate alle due principali candidate al ruolo di Governatrice del Lazio Renata Polverini ed Emma Bonino.
“Si tratta di un vero e proprio progetto per la Regione Lazio” ha affermato la Santori “quasi una sorta di vertenza sindacale che l’Organizzazione ha inteso sottoporre alle candidate governatrici, prima ancora delle elezioni, in quanto intende sin da subito avviare una serrata trattativa in merito per portare a casa le priorità di cui il settore agricolo ed agro-alimentare territoriale necessita”.
“Alla base di un rapporto di dialogo costruttivo da intraprendere con la nuova Giunta Regionale e nell’ambito del metodo di concertazione progettuale” ha continuato il Direttore Aldo Mattìa “Coldiretti Lazio, in rete sinergica con le Federazioni Provinciali, mette al centro della propria piattaforma sindacale il proprio progetto di costruzione e consolidamento di una filiera agricola tutta italiana firmata dagli agricoltori”. Aldo Mattìa ha, quindi, provveduto ad illustrare sinteticamente i dieci punti della piattaforma che vanno dal credito per le imprese agricole alle riforme necessarie, dall’immediata operatività delle leggi regionali agricole varate nell’ultima legislatura, alla promozione dell’identità e delle distintività agro-alimentari regionali, dalle politiche di difesa del suolo e del risparmio idrico al welfare sul territorio rurale, solo per citarne alcuni dei più prioritari.

SCARICA IL DECALOGO .pdf

Comments are closed.

H24@SocialStream