***videonotizia***FERMATE DUE PERSONE PER POSSESSO DI ARMI E DROGA

httpv://www.youtube.com/watch?v=h-9QK9WxJCs

dsc01318Nel pomeriggio di ieri, nell’ambito di mirati servizi investigativi volti a contrastare il crimine diffuso e i reati contro il patrimonio posti in essere dalla Squadra Mobile, il personale dipendente, a seguito di mirate indagini, effettuava un servizio di appostamento al fine di individuare alcuni soggetti sospetti segnalati a bordo di un’auto nella zona di Borgo Podgora. Intorno alle ore 15.00 nella zona indicata venivano notati, a bordo di un’auto Ford Mondeo rossa, due noti pregiudicati del luogo. Immediatamente venivano fermati e controllati e identificati per M.R. e B. B., entrambi di anni 30. All’atto del controllo gli occupanti si rifiutavano di scendere dall’auto, reagendo all’invito degli operanti, pertanto attraverso l’uso della forza si procedeva ad effettuare una perquisizione nei loro confronti che permetteva di rinvenire un revolver cal. 7,65 marca Iver Jhonson, 7 proiettili cal. 7,65 e 3 proiettili cal.32 auto, il tutto illegalmente detenuto, nonché un tirapugni in ferro e due coltelli.dsc01316
Si estendeva poi la perquisizione nell’abitazione dei due pregiudicati e, presso la dimora della donna, dove viveva da sola,  qui venivano rinvenuti 11 fucili,  3 pistole e munizioni varie, nonché 4 grammi di sostanza stupefacente del tipo eroina, un bilancino di precisione e sostanza adatta al confezionamento di dosi di stupefacente, oltre che altre pistole riproducenti armi vere. Successivi accertamenti consentivano di verificare che le armi rinvenute nell’abitazione risultano intestate al padre della ragazza, che veniva pertanto deferito all’A.G. per il reato di omessa custodia di armi. Inoltre, si accertava che, rispetto a quanto denunciato dallo stesso, mancavano 5 pistole.
In relazione ai reati accertati i due venivano tratti in arresto per porto e detenzione illegale di arma da sparo e ristretti, a disposizione dell’A.G., rispettivamente presso le Case Circondariali di Roma Rebibbia e Latina.

Comments are closed.