FRANCO ANELLINO, I SALUTI COMMOSSI DI CHI LO CONOSCEVA


anellinoCaro Franco,
non so come potrò fare a non chiamarti più …

Da sempre vicino al mondo calcistico di Gaeta eri diventato per me un punto di riferimento con il quale potermi confrontare prima di prendere decisioni e operare scelte in ambito sportivo. Questo perchè eri, ed odio usare questo passato, una persona competente ma soprattutto sempre disponibile.

Sono sconvolto nel pensare che non potrò più trovare il conforto delle tue parole, perchè sempre una pronta ne avevi per dare coraggio e fiducia.

Oggi posso solo essere vicino a tutta la tua famiglia in particolare a tua moglie Giampaola e alle tue figlie.

Ciao, caro amico mio
Damiano Magliozzi

Comments are closed.