SEQUESTRATA A GAETA UNA PALAZZINA DEL VALORE DI DUE MILIONI DI EURO

sequestro2Il 26 novembre 2009, i Carabinieri della Stazione di Gaeta, congiuntamente al personale dell’Ispettorato del Lavoro di Latina, nonché i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro del capoluogo, personale dell’Ufficio Tecnico e della Polizia Comunale di Gaeta, nell’ambito di programmati servizi finalizzati al contrasto dell’abusivismo edilizio, disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Latina, deferivano in stato di libertà per le violazione delle norme  relative  alle “opere edili privi della concessione edilizia, dei vincoli urbanistici, paesaggistici e sismici”G. E., 56enne da Roma, in qualità dell’impresa; R. L., 66enne da Formia (LT), in qualità di committente dei lavori; M. A., 55enne da Roma, in qualità di direttore dei lavori; DE R. M., 64enne da Roma, in qualità di legale rappresentante dell’impresa esecutrice dei lavori.sequestro
Questi, in località “Sant’Erasmo”, zona del centro medievale di Gaeta, su area sottoposta a vincoli urbanistici, paesaggistici e sismici, procedevano alla ristrutturazione ex novo di quattro piani fuori terra, in totale assenza di concessioni/autorizzazioni edilizie, facenti parte di una  struttura edile quasi completamente distrutta, modificando peraltro le originarie cubature, da adibire successivamente a nr. 6 appartamenti.
L’immobile, della superficie complessiva di mq 400 circa, del valore di euro 2.000.000,00 circa, e’ stato sottoposto a sequestro.

Comments are closed.