QUATTRO FERMI TRA LATINA E CASERTA, IN MANETTE AFFILIATI DEL CLAN SCHIAVONE

MONTELLA

MONTELLA

Alle prime ore dell’alba personale della squadra mobile di Latina e di Caserta ha eseguito un provvedimento di fermo di polizia giudiziaria emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli, Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di Michele COPPOLA, 45enne originario di Casal di Principe, ma da anni residente a Latina, e di Paolo GALLO, di 73 anni, anch’egli originario della provincia di Caserta, ma residente a Latina.
Altri due pregiudicati di Frignano, Ciro MONTELLA e Salvatore MONTELLA, sono stati fermati in provincia di Caserta. Gli arrestati sulla base delle indagini svolte, sono accusati di tentata estorsione per una somma ammontante a circa 50,000 euro, aggravata dalle modalità mafiose ai danni di un facoltoso imprenditore edile, originario del casertano, ma da anni residente in provincia di Venezia dove è titolare di una importante impresa edile, e di un possidente originario e residente a Viterbo, al quale avevano estorto circa 30mila euro.
Dalle indagini è emerso un particolare che Michele GALLO e Michele COPPOLA,  cognato di Walter SCHIAVONE  fratello del capo clan Francesco SCHIAVONE detto “SANDOKAN”, agivano con il ruolo di “Dirigenti” del clan camorristico dei casalesi essendo inseriti organicamente nella struttura a livello del massimo potere decisionela, mentre Ciro MONTELLA e Salvatore MONTELLA avrebbero fornito notizie utili alla perpetrazione delle attività estorsive dell’organizzazione camorristica, e che al momento può contare su referenti ed appoggi logistici in varie regioni d’Italia centrale e settentrionale.

Comments are closed.

H24@SocialStream