DUE OPERAZIONI DEI CARABINIERI. ARMI E MIGLIAIA DI PROIETTILI SEQUESTRATI, ARRESTATE DUE PERSONE

Com. Prov. Carabinieri Roberto Boccaccio

Com. Prov. Carabinieri Roberto Boccaccio

Il 16 ed il 18 novembre i Carabinieri del Radiomobile di Aprilia, collaborati da JESPEL, un pastore tedesco dei cinofili della Stazione Carabinieri per l’Aeronautica Militare di Pratica di Mare, hanno tratto in arresto, nel corso di due distinte operazioni di polizia, due imprenditori, uno apriliano del 1962, l’altro di Velletri del 1976. Presso i loro domicili sono state trovate, rispettivamente, quattro fucili da caccia rubati nella notte del 16 ottobre nell’abitazione di un cittadino apriliano, quarantasettenne. Queste armi sono state recuperate in tempo, prima di essere immesse nel mercato illecito delle armi con la mozzatura delle canne e l’abrasione delle matricole, 2 PISTOLE MARCA SMITH & WESSON CAL 460 E CAL 357; una PISTOLA GLOCK MODELLO 34 CAL 9X21; una PISTOLA  DESERT EAGLE, MODELLO RESEARCH CAL. 50; una PISTOLA MARCA TANFOGLIO CAL. 9X21 CON MATRICOLA ABRASA; due  CARABINE, MARCA SAKO MOD. TRG. 42 CAL 338LP E SPRINGFIELD MOD GARAND CAL 30/06; un FUCILE MARCA FABARM MOD SAT CAL 12; NR. 3645 CARTUCCE VARIO CALIBRO. Queste armi erano state rubate dal domicilio di un imprenditore edile nella prima mattinata dello scorso 6 novembre 09. Un ruolo marginale rivestito da un altro uomo, quarantasettenne di Aprilia, è al momento al vaglio degli inquirenti per aver agevolato l’imprenditore velletrano nell’acquisto illegale delle armi e munizioni.
Entrambe le operazioni si inquadrano nella strategia repressiva dei carabinieri che con capillare ed attenta azione di controllo del territorio cercano di recuperare armi detenute illegalmente, suscettibili di essere immesse nel mercato della malavita locale per la commissione di gravi delitti.

Comments are closed.