VIGILE DI PROSSIMITA’ PARTE LA SPERIMENTAZIONE

latinaAllo scopo di dare una pur parziale risposta alle esigenze della collettività, in attesa che accresciute disponibilità di risorse umane consentano più consistenti interventi, l’Amministrazione Comunale ha deciso, in via sperimentale (per ora la sperimentazione riguarderà tre circoscrizioni: Centro urbano, Quartiere Q4 Q5 e Piazza Moro-Pantanaccio), l’istituzione del Servizio del Vigile di Prossimità. A tale scopo verrà impiegato personale del Corpo della Polizia Municipale con il compito principale di instaurare contatti diretti e più costanti possibile con la popolazione, in modo da inserirsi nella vita sociale del quartiere in cui opera e diventare un punto di riferimento immediato del cittadino in relazione alle problematiche e alle criticità contingenti che si verifichino nelle parti del territorio di competenza per agire, anche in termini di supporto e prevenzione, con azioni tendenti a migliorare la qualità della vita. Per la concreta attuazione di tali servizi si è proceduto ad una revisione dei ‘moduli operativi’ che verranno articolati quotidianamente, in modo da assicurare la ‘copertura’ più completa possibile delle località ritenute maggiormente ‘sensibili’, quali scuole, luoghi di ritrovo e di aggregazione giovanile, in attuazione di specifica pianificazione che dovrà necessariamente tener conto delle esigenze e delle ‘situazioni critiche’ rilevate in ciascuna zona di intervento anch’essa individuata tenendo conto dei principali parametri di riferimento in ambito operativo (insediamenti abitativi, aree direzionali, aree commerciali, aree verdi, scuole, obiettivi sensibili, indicatori di degrado, ecc.).
Tale pianificazione prevederà l’impiego, per ogni turno di servizio, di almeno due equipaggi radiocollegati, a ciascuno dei quali viene assegnata una delle zone in cui a tale scopo è stato suddiviso il centro urbano, individuate e definite nell’ordine di servizio predisposto quotidianamente per ciascun equipaggio.
‘Il diritto alla sicurezza ed alla qualità della vita urbana –sottolinea il sindaco, on. Vincenzo Zaccheo, costituisce una priorità del programma di governo dell’Amministrazione Comunale. Sono consapevole, però, che gli interventi di controllo del territorio saranno tanto più efficaci se ricollocati nell’ambito di politiche sociali e di piani condivisi di riqualificazione del tessuto sociale e dei contesti urbani. Per questo il Comune di Latina da tempo ha come priorità il potenziamento, oltre che del corpo dei vigili urbani, degli interventi nelle politiche sociali e nella riqualificazione del territorio’.

Comments are closed.

H24@SocialStream