LATINA: MUORE PER OVERDOSE, ARRESTATI GLI SPACCIATORI

overdoseNel pomeriggio odierno, su segnalazione alla Sala Operativa 113 personale della Squadra Mobile di Latina interveniva in via Pastrengo ove era stato segnalato un giovane probabilmente morto. Sul posto si accertava che una persona, la cui identità è in corso di identificazione, giaceva a terra cadavere con a fianco una siringa e con evidenti segni da overdose di sostanza stupefacente. Nel contempo si circondava la zona, già nota perché frequentata da spacciatori extracomunitari, e si riusciva ad individuare due soggetti che , dopo un breve inseguimento, venivano bloccati e trovati in possesso di 21 dosi di sostanza stupefacente del tipo eroina per un peso complessivo di 10 gr. Si procedeva pertanto  all’identificazione dei due fuggitivi che venivano individuati per MIHOUB Salah, nato in Algeria nel 1984 e TOUTI Nam, nato in Tunisia nel 1978, entrambi già noti a questo Ufficio perché tratti in arresto in data 2 ottobre per spaccio di sostanze stupefacenti e poi rimessi in libertà in attesa del processo. Nell’occasione i due stranieri,  nell’ambito di mirati servizi investigativi volti a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, in relazione anche all’allarme generato da alcuni casi  di ricoveri in ospedale per overdose, erano stati sorpresi in possesso di vari involucri di sostanza stupefacente del tipo eroina ed haschisc.
Anche in quella circostanza avevano tentato la fuga, ma erano stati prontamente bloccati.
Presso gli Uffici della mobile uno degli arrestati ha confessato di aver venduto la dose letale al giovane rinvenuto cadavere.
Stante la flagranza del reato venivano pertanto tratti in arresto i due cittadini extracomunitari per i reati di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente e di omicidio come conseguenza di altro reato.
Sul posto è intervenuto  anche il P.M. di turno nella persona della dr.ssa Chiara Riva, che ha disposto di condurre i due arrestati presso la Casa Circondariale di Latina.

Comments are closed.